Polo bioPmed

PDF Stampa E-mail

bioPmed è il Polo di Innovazione (Innovation Cluster) per i settori biotecnologico e biomedicale, costituito con l’intervento della Regione Piemonte nell’area del canavese e vercellese.

 

I Poli di Innovazione sono raggruppamenti di imprese di vario tipo - “start up” innovatrici, piccole, medie e grandi - organismi di ricerca e un ente gestore attivi in un particolare settore o ambito territoriale.

 

Il loro compito è stimolare l’innovazione e l’interazione tra i diversi soggetti, rendere disponibili infrastrutture e servizi ad alto valore aggiunto, e promuovere lo scambio di conoscenze ed esperienze, contribuendo così al trasferimento di tecnologie, alla creazione di una rete e alla diffusione delle informazioni tra gli aderenti al Polo.

 

Attraverso il POR-FESR 2007-2013, la Regione Piemonte ha promosso la nascita di 12 Poli di Innovazione, nell’ambito di altrettanti domini tecnologici e aree territoriali.

 

Per il settore delle biotecnologie e del biomedicale è stato individuato come soggetto gestore il Bioindustry Park Silvano Fumero, il Parco scientifico e tecnologico che fin dalla sua creazione, nel 1998, ha svolto la funzione di integratore di sistema per lo sviluppo delle Scienze della Vita in Piemonte.

bioPmed ha sede a Colleretto Giacosa (Ivrea), presso la sede del Bioindustry Park Silvano Fumero e, ad oggi, riunisce 80 soggetti tra imprese e centri di ricerca attivi nel settore delle Scienze della Vita.





Il Polo bioPmed ha partecipato all'evento "Innovatori JAM 2011", che si è tenuto il 13 e 14 settembre 2011.

 

logojam2

 

Clicca sul banner della "Giornata Nazionale dell'Innovazione", per vedere il video della web conference a cui il Bioindustry Park ha partecipato il 14 giugno 2011.

Banner_giornata_innovazione_x_parco

 

Nel 2010 il Polo bioPmed è stato selezionato come “innovazione organizzativa” nell’ambito de “L’Italia degli Innovatori”. Iniziativa, di livello nazionale, finalizzata a dare visibilità alle invenzioni e alle innovazioni italiane meno note, frutto dell’ingegno e dell’inventiva italiana, che sono state presentate attraverso un portale web dedicato dalla rivista “Wired” e ospitate con una mostra multimediale allestita all’interno del padiglione italiano al World Expo 2010 di Shanghai (Cina).

banner_384x90_eng