Scienze della Vita in Piemonte

PDF Stampa E-mail

Questa sezione intende fornire alcuni strumenti a utenti, ricercatori e PMI per conoscere le potenzialità, le attività e i soggetti che in Piemonte operano nel campo della Scienze della Vita.

 

Le Organizzazioni sono suddivisibili in varie categorie:

  • Aziende produttrici, in diretto contatto con i mercati di sbocco tipici del settore;
  • Aziende che offrono svariati servizi di ricerca e aziende che rappresentano l'indotto industriale;
  • Centri di ricerca, Atenei, istituti di ricerca pubblici e/o privati che operano nel settore, realizzando attività di ricerca e innovazione;
  • Attori che possono essere definiti Catalizzatori dell’innovazione, i quali agiscono da ponte tra gli altri soggetti delle Scienze della Vita;
  • Organismi che offrono supporto finanziario per lo sviluppo e lo svolgimento delle varie attività di settore.

 

In questa sezione, gli attori del settore delle Scienze della Vita sono descritti secondo i seguenti criteri:

  • Aziende e organismi aderenti al Polo bioPmed;
  • Aziende che operano in Piemonte (non comprese nel primo elenco);
  • Centri di ricerca, Università e Atenei che operano in Piemonte (non già comprese nel primo elenco);
  • Fondazioni;
  • Catalizzatori dell'innovazione, Poli di Innovazione e Parchi Scientifici Tecnologici;
  • Cliniche e ospedali;
  • Agenzie di sviluppo;
  • Altre organizzazioni.

 

Scienze della Vita in Piemonte >> PiemonteBIOsciences

 

In Piemonte esiste un vero e proprio cluster per le Scienze della Vita.

Quest'area presenta, infatti, alcune caratteristiche che lo rendono particolarmente adatto a sviluppare questo settore, in particolare:

  • Il livello internazionale delle pubblicazioni scientifiche prodotte nell’accademia in questi settori e la presenza di centri di ricerca allo stato dell'arte;
  • La presenza di centri di formazione di eccellenza con il conseguente ottimo livello di preparazione dei laureati e la disponibilità di manodopera qualificata;
  • Il basso costo comparato della ricerca;
  • La disponibilità di agevolazioni per investimenti infrastrutturali nei Parchi scientifici, per attività di trasferimento tecnologico, per l’avvio di impresa ed in genere per lo sviluppo imprenditoriale;
  • La presenza di centri di eccellenza (IRCC Candiolo, Bioindustry Park, alcuni Dipartimenti dell’Università di Torino, del Piemonte Orientale e del Politecnico di Torino, alcuni gruppi di ricerca del CNR), di grandi imprese di rilevanza internazionale (Bracco, Merck-Serono, Sorin Group Italia, Diasorin, Sanofi, Takeda, ecc.) e di PMI in crescita (Creabilis, Bioman, CID,  Nanovector, Aethia, Agrolabo, EPHORAN, Intrauma, DIPRO, Costantino, ecc.);
  • La volontà da parte dell’accademia di valorizzare i risultati della ricerca attraverso la brevettazione e l’avvio di nuove imprese tramite la creazione di uffici specializzati e la realizzazione di incubatori focalizzati;
  • La dinamicità del tessuto imprenditoriale che ha visto crescere negli ultimi anni il numero delle neo-imprese appartenenti a questi settori;
  • La presenza di imprese di eccellenza assoluta in settori sinergici ed “integrabili”, quali l’elettronico (Bio-elettronica, diagnostica, ecc), l’informatico (Bio-informatica), il meccanico (Bio-meccanica), l’ambientale, ecc.;
  • La presenza di infrastrutture di livello internazionale e la presenza di un ambiente “favorevole” anche culturalmente alle attività di ricerca;
  • La presenza di iniziative strategiche che puntano allo sviluppo delle attività legate a questi settori (bioPmed, Progetto Città della Salute, Iniziativa Discovery al Bioindustry Park, ecc.);
  • La disponibilità di molte informazioni sul settore.

 

Inoltre, il Piemonte è in grado di rispondere a molte delle richieste del settore delle aziende e degli attori delle Scienze della Vita.

Grazie alla sua posizione geografica, la rete di trasporti e la presenza di servizi e infrastrutture di alta qualità, il Piemonte offre soluzioni diversificate che rispondono alle esigenze delle aziende di collocarsi e svilupparsi rapidamente nel settore delle biotecnologie.

Il settore biomedicale comprende oltre 460 aziende contando tutti i comparti.